Un altro anno è passato.

Home| News| Un altro anno è passato.

Mille cose sono accadute, abbiamo spesso fatto fatica e siamo stati felici

Adozioni

Nel 2014, abbiamo affidato oltre 100 cani, di cui una buona parte anziani, malati e salvati da maltrattamenti e canili lager.

bia a casa

Vita nei parcocanili

Più di 400 cani sono transitati dalle nostre strutture, amorevolmente accuditi, alcuni fino a una nuova vita e famiglia, altri, precisamente 290, trovando ancora rifugio e protezione presso di noi.
Tutti hanno, nel gelo dell’inverno, un box riscaldato da una lampada ad infrarossi anche grazie al contributo di tutti quelli che hanno partecipato alla campagna “CALDO INVERNO”.

Assistenza veterinaria

A ciascuno di loro abbiamo garantito un’assistenza veterinaria di eccellenza, trattando con scrupolo, attenzione e impegno ogni patologia, malessere, disabilità, malattia cronica ed emergenza chirurgica come se si fosse trattato del vostro singolo cane di casa invece che di circa 300 cani in rifugio grazie anche al contributo di tutti quelli che hanno partecipato alla campagna “300 cani come il tuo

Progetto Porcikomodi

Nel nostro santuario abbiamo accolto, accudito e dato riparo a

0
pecore
0
capre
0
pony
0
toro

Tutti salvati dall’industria della carne, tutti sarebbero diventati cibo.

Oltre a quelli entrati da noi, nelle nostra strutture, abbiamo salvato ed affidato come animali da compagnia oltre centoquaranta galli e galline provenienti da sequestri e maltrattamenti, decine di maiali, 30 capre e abbiamo trovato casa a 11 capre malate di caev impedendone l’abbattimento e contribuendo così a smascherare le contraddizioni e gli interessi sporchi dell’industria della carne e di chi dovrebbe tutelare la salute pubblica i cui regolamenti non permettono che animali malati possano rimanere in vita ma ne consentono la macellazione e il consumo da parte di chi si ciba di carne.

Rete rifugi Animali Liberi

Abbiamo dato vita insieme agli amici di Ippoasi alla Rete dei Rifugi di Animali Liberi, un network che si propone di giungere finalmente ad un riconoscimento giuridico dei santuari come strutture di accoglienza diverse dagli allevamenti, ai quali oggi continuano ad essere equiparati; un riconoscimento giuridico degli animali rifugiati che li affranchi per sempre dallo status e dall’etichetta di animali da reddito e ancor più un riconoscimento da parte del movimento di liberazione animale e antispecista che inizi a vedere i santuari come luoghi centrali e fondamentali motori del cambiamento e microcosmi liberi dove è possibile l’empatia e il contatto autentico con gli altri animali.

Miveg

abbiamo distribuito più di 1.500 pasti vegan al ristorante noprofit e più di 3.000 pasti vegan finger food durante la seconda edizione del Miveg, il festival vegan antispecista organizzato da vitadacani in collaborazione con il coordinamento fermare greenhill ed essere animali. L’appuntamento di due giorni ha ospitato workshop, conferenze, presentazioni e filmati di approfondimento sulla necessità della scelta vegan e sull’inaccettabile sfruttamento degli animali nella nostra società e modello di consumo.

VECAN

Abbiamo distribuito quintali di cibo vegan per cani in tutta Italia, contribuendo così alla diminuzione del consumo di carne e di sofferenza e insieme raccogliendo fondi per gli animali salvati ospiti dei santuari e diffondendo la cultura che un’alternativa etica, sana e cruelty-free è possibile anche per i nostri amici di casa.

UTOPIA

E’ nata utopia, grazie all’impegno degli attivisti vitadacani-porcikomodi di Brescia. Utopia è un piccolo centro dove sono stati accolti e salvati centinaia di piccoli roditori provenienti dai laboratori e dal maltrattamento.

Formazione

Abbiamo organizzato tre importanti stage di formazione per fornire agli attivisti strumenti importanti per l’apertura e la gestione di strutture di accoglienza di animali, selvatici, esotici, da reddito.

Portiamo con noi, nel nuovo anno, 300 cani da mantenere e più di 150 tra gli altri animali.

Per questo e per mille altri motivi, per far sì che il sogno prosegua, ti chiediamo ancora di seguirci e sostenerci.
Ancora ancora ancora.

Scopri cosa puoi fare tu!

2016-11-20T00:45:05+00:00 6 Feb 2015|News|0 Comments

Leave A Comment

Questo sito utilizza cookie per darti servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando qualunque elemento in pagina, acconsenti all\'uso dei cookie. per maggiori info | ACCETTO