Agevolazioni fiscali per le donazioni

  • Le ricevute vengono inviate alle persone di cui abbiamo email, codice fiscale e indirizzo e sono cumulative di tutte le donazioni fatte durante l’anno. Compila il form qui sotto per inviarci i tuoi dati e tenere aggiornata la tua anagrafica.

  • Se siamo in possesso del tuo codice fiscale e se fai la dichiarazione precompilata attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate, troverai già le donazioni effettuate a Vitadacani all’interno della tua area riservata.

  • Le ricevute vengono inviate entro il mese di gennaio dell’anno successivo a quello della donazione. Per esempio, se hai donato il 27 gennaio 2022, la donazione sarà all’interno della ricevuta che ti invieremo a gennaio 2023. Se hai esigenze diverse, puoi scrivere a contabilita@vitadacani.org

  • Se non ricevi nulla potremmo non avere i tuoi dati aggiornati oppure non essere riusciti a tracciare la tua donazione, scrivici e insieme risolveremo!

  • Per info o domande puoi scrivere a contabilita@vitadacani.org

Inviaci i tuoi dati



    Le donazioni fatte a Vitadacani ODV, sono fiscalmente deducibili o detraibili secondo i limiti stabiliti dalla normativa fiscale.

    • non sono deducibili né detraibili i versamenti effettuati come quote sociali
    • Le detrazioni e deduzioni in denaro sono consentite a condizione che il versamento sia eseguito tramite banche o uffici postali ovvero altri sistemi di pagamento tracciabili.

    Quali sono le agevolazioni fiscali per le donazioni delle persone?

    Le agevolazioni fiscali per le donazioni delle persone fisiche sono di due tipologie, si può scegliere se:

    • detrarre l’importo (per un massimo di 30.000 euro di donazione) al 35%, oppure
    • dedurre l’importo donato senza limite assoluto ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato.

    Sei un’ azienda?

    Le agevolazioni fiscali per le donazioni delle aziende possono essere di diverso tipo. Le aziende possono dedurre l’importo donato senza limite assoluto ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato (senza il limite dei 70.000 euro, come precedentemente previsto). Inoltre, sempre nel limite del 10%, nel caso in cui la deduzione superi il valore del reddito complessivo dichiarato al netto di altre deduzioni, la parte di deduzione non goduta può essere riportata nelle dichiarazioni successive, fino al quarto periodo d’imposta successivo (esempio, una donazione effettuata nel 2018 può essere scontata persino fino al 2023).

    Per l’azienda donatrice, l’erogazione liberale segue il principio di cassa.