Sono finalmente partiti i maiali sequestrati

||Sono finalmente partiti i maiali sequestrati
animali sequestrati alla fattoria delle coccole

Sono finalmente partiti i maiali sequestrati alla Fattoria delle Coccole

Il campo è finalmente vuoto, ce ne siamo andati.
Quel campo, quella struttura di appoggio dove 22 o 20 maiali erano stati trasferiti in tutta fretta a maggio 2017 perchè le condizioni della vecchia struttura risultavano inaccettabili. Quella struttura dove furono quasi dimenticati tanto da rimanere per mesi senza copertura e con poco cibo e acqua. Quella struttura minacciata di sequestro ad agosto e che, nonostante tutto, li ha visti smagrire come fantasmi. Erano solo 19 quando ci hanno chiamato per il sequestro a novembre, non sappiamo che fine abbiano fatto gli altri, abbiamo visto girare foto anche di un maiale morto a luglio da solo in quel campo ma di ufficiale la Fattoria delle Coccole non ha dichiarato nulla quindi nulla sappiamo.
Quel campo è finalmente vuoto, ce ne siamo andati.
Li abbiamo colorati per essere certi di preservare le relazioni più importanti
e li abbiamo piano piano portati via tutti. In questo mese sono stati accuditi, curati e coccolati (per davvero però, con cose fondamentali come cibo, acqua e paglia) da volontari che la Fattoria delle Coccole ha cercato di sminuire definendoli solo “rancorosi”. Volontari arrabbiati certo, vedevano ingiustizie, si sono posti delle domande e han lottato per aiutare chi nelle loro mani era indifeso.
E’ grazie anche a loro, se quel campo è finalmente vuoto. I 19 se ne sono andati, pronti a iniziare una nuova vita, a dimenticare, a farsi nuovi amici e per qualcuno … a rivedere i vecchi. Sono andati in vari rifugi in Lombardia, Piemonte e Toscana, impossibile per un rifugio ospitarli tutti, è economicamente insostenibile se li vuoi curare come devono essere curati.
6 sono arrivati da noi a Magnago, accolti con grande curiosità dalla fauna locale.
40.000 mq di cui 10.000 dedicati solo al pascolo dei bovini e dei suini più grandi, pace e libertà. Dopotutto desideriamo le stesse cose: stare bene, essere felici e vivere liberi. Benvenuti a Porcikomodi piccolini.

.

2018-05-21T22:34:55+00:0019 dicembre 2017|News|